Maggio 7

Noleggio auto con riscatto: che cos’è e come funziona

Il noleggio lungo termine con riscatto non è previsto dalla legge italiana.  

Se ti stai chiedendo se dopo aver noleggiato un’auto per diverso tempo, sia possibile riscattarla e assumerne la proprietà, la risposta è no.  

C’è da dire che un’apposita legge sul noleggio a lungo termine non è ancora presente. Ciò è causa di incomprensioni e di vuoti normativi che determinano comportamenti differenti da parte delle imprese. 

Noleggio lungo termine con riscatto: è possibile? 

Il termine “riscatto” viene ereditato dal leasing, il quale prevede la stipula di un contratto di locazione per utilizzare l’auto; quando cessa, al cliente viene data la possibilità di riscattare la vettura pagando una percentuale definita dalla società di leasing. Quindi, come detto in precedenza, con il noleggio non è previsto il riscatto. 

Noleggio Lungo Termine: come funziona?

Che cos’è il leasing? 

Il leasing è un contratto di locazione finanziaria attraverso il quale la società di leasing (garante) fornisce ai propri clienti (utenti) beni mobili o immobili utili alla propria attività commerciale previo pagamento di canoni regolari.  

Sebbene esistano diversi tipi di contratti di locazione, ogni tipologia presenta alcune caratteristiche comuni: ad esempio, la consistenza del primo canone di locazione e la possibilità di acquistare beni dopo la scadenza del contratto firmato. Solitamente, il primo canone pagato (noto anche come “canone massimo”) è superiore al canone successivo (se non è inclusa la formula del canone fisso di locazione), perché ha lo scopo di ridurre il rischio di perdita a titolo di risarcimento. 

Alla scadenza del contratto, chi lo sottoscrive ha diritto di esercitare l'opzione di acquisto (riscatto) pagandone il prezzo (prezzo di riscatto) per acquistare in proprio i beni. 

Si possono determinare quattro tipi di leasing: 

  • Leasing finanziariola tipologia più usata, quella tradizionale e completa; si avvicina al classico finanziamento avente come oggetto beni a elevato grado di specializzazione. 
  • Leasing operativi: è il primo contratto di leasing apparso sul mercato. Questa formula riguarda essenzialmente beni ad alto livello di standardizzazione, come possono essere - per esempio - computer, fotocopiatrici. 
  • Lease back: prevede due parti contrattuali, come nel caso del leasing operativo, ma questa volta a coincidere non sono produttore e locatore, bensì fornitore e utilizzatore. 
  • Leasing azionario: Questo contratto permette alla società di leasing di acquisire una quota di partecipazione azionaria di una società che verrà concessa in leasing all'imprenditore. Alla scadenza si potrà decidere se riscattare il pacchetto azionario o meno.  

Differenze tra noleggio e leasing 

Una delle differenze sostanziali tra il noleggio a lungo termine e il leasing, è proprio questa. Con il leasing, alla scadenza contrattuale, l’utente ha la facoltà di divenire proprietario del mezzo. Con il noleggio, al contrario, la società è obbligata a ritirare il veicolo, per poi utilizzarlo nel mercato dell’usato. 

L’utente può anche decidere di acquistare quella vettura, ma alle condizioni di mercato. Dunque, senza alcuna agevolazione e senza tenere conto del precedente contratto di noleggio. 

Non bisognerebbe ignorare che il noleggio a lungo termine è un servizio, non un’attività finanziaria. In quanto tale possiede caratteristiche che lo differenziano di molto rispetto al leasing o all’acquisto dell’auto tramite un prestito finalizzato o personale. 

Conclusioni 

Il consiglio che ci sentiamo di darti è di guardare con molta attenzione al contratto di noleggio e alle relative clausole. Possiamo concludere dicendo che il riscatto nel noleggio non dovrebbe essere previsto, ma molti noleggiatori lo propongono ugualmente. Essendo il settore in forte crescita, l’auspicio è che si possa intervenire in futuro con norme in grado di regolamentare l’intero settore, al fine di garantire equità a tutte le aziende che operano in questo segmento.  

Dal punto di vista finanziario noleggio e leasing si equivalgono, per scegliere tra le due, è necessario valutare l’operatività e le effettive esigenze del cliente. La prima differenza importante è che il noleggio garantisce un certo costo: poiché copre anche eventi imponderabili come incidenti o danni meccanici, può proteggere il conducente da spese impreviste.  

C'è un'altra differenza nel concetto di proprietà: il leasing consente al conducente di riscattare il veicolo e diventarne proprietario a tutti gli effetti. Pertanto, è anche uno strumento ideale per chi prevede di utilizzare il veicolo per un lungo periodo (anche dopo la fine del periodo di noleggio).  

Per lo stesso motivo il noleggio a lungo termine è un modello ideale per chi è interessato solo all'utilizzo dei beni, evitando il fastidio di dover gestire auto usate (compresi ammortamenti e rivendite). 

Per non rischiare di incappare in problemi, abbiamo creato una guida che ti aiuterà a fare questo percorso senza sbagliare, affidandoti a chi è esperto del settore da più di 20 anni. Puoi scaricare la guida GRATUITAMENTE dal box in fondo all’articolo.       

Nel frattempo, facci sapere cosa pensi di questo articolo e scrivici le tue domande nei commenti. 


Ti potrebbe interessare anche

Auto a motore termico: si potranno ancora usare?


{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}