Marzo 19

Garanzia auto usate: come funziona e cosa copre?

Una garanzia per auto usate protegge gli acquirenti, ma è bene capire quanto dura e cosa copre. 

Garanzia auto usate: cosa copre 

Il Decreto Legislativo n. 206 del settembre 2005, ovvero il Codice del Consumo, prevede la tutela degli acquirenti di auto usate. Può infatti accadere che vengano sostenute spese impreviste dovute a vizi ignoti all'acquirente al momento dell'acquisto di un'auto usata. 

La merce consegnata al consumatore dal venditore deve essere conforme al contratto di vendita, l'acquirente deve essere a conoscenza delle condizioni dell'auto usata e degli eventuali interventi necessari (diversi dalla normale manutenzione). 

Cosa copre la garanzia auto usate: 

  • danni al motore; 
  • problemi all’impianto frenante; 
  • danni all’apparato propulsore o sistema di supporto; 
  • danni alle componenti elettriche; 
  • danni alla carrozzeria. 

Chiaramente non rientrano nella copertura gli elementi sottoposti a usura ordinaria come: 

  • filtri; 
  • frizione; 
  • gomme; 
  • batteria; 
  • luci; 
  • pastiglie dei freni; 
  • Tergicristalli. 

Attenzione: in caso di uso improprio dell’auto o danni dovuti a urti, non è possibile invocare la garanzia auto usate. 

Cosa dice la Legge in merito alle garanzie su macchine usate? 

Tutte le regole per le garanzie nell'acquisto di prodotti di consumo sono contenute nel Codice del Consumo: tuttavia, i problemi sono ancora molti, soprattutto quando si acquistano auto usate. 

Problemi legati principalmente alla difficoltà di "far valere la garanzia" per i difetti dopo l'acquisto di questo prodotto. Inoltre, sempre più spesso durante la vendita viene offerta una garanzia "back-up", alla quale i rivenditori dicono di rivolgersi in caso di vizi di conformità, anche se coperti dalla garanzia legale. In effetti, stanno vendendo o "dandoci" un'assicurazione che copre il venditore, non l'acquirente, e che spesso ha condizioni peggiori di quelle previste dalla legge. 

Il primo e più importante consiglio è quindi quello di verificare accuratamente le condizioni della nostra vettura prima di acquistarla e di contattare sempre il concessionario che ci ha venduto l'auto, unico responsabile della nostra garanzia, in caso di non conformità. . 

  1. Garanzia legale sicuramente anche per le auto usate: La garanzia legale per la vendita di beni di consumo si applica senza ombra di dubbio anche per l'acquisto di prodotti usati, in particolare auto usate, da concessionari o concessionari di auto! 
  1. La durata legale è normalmente di 2 anni dall'acquisto. Può essere contrattualmente limitato a un periodo non inferiore a un anno. Il concessionario può offrirne anche uno di durata maggiore, ma a partire dal secondo anno, con una tutela inferiore a quella prevista dalla legge. 
  1. La garanzia è sempre dovuta e "non trasferibile": qualsiasi altro accordo, limitazione o esclusione da parte del venditore decade! 
  1. La garanzia legale è gratuita: non devi pagare nulla! 
  1. Se i rivenditori desiderano offrire una garanzia diversa, questa può essere considerata solo come una garanzia aggiuntiva a quella legale: quindi non può limitare i diritti del consumatore previsti dalla garanzia legale, ma può prorogarli solo per il primo anno. Se un venditore ti dà più di una garanzia legale ma dietro pagamento di una commissione - come un premio assicurativo - vedi se pagare o meno quella "franchigia" per avere una garanzia maggiore, ma sai che non sei obbligato a farlo. 
  1. Primi sei mesi di garanzia: il rivenditore deve dimostrare durante i primi sei mesi dall'acquisto che il difetto non è coperto dalla garanzia. Esempio: hai acquistato un'auto usata con 130.000 km e la cinghia di trasmissione si rompe poco dopo l'acquisto? Secondo le istruzioni del produttore, la cintura originale avrebbe dovuto durare almeno 100.000 km. In questo caso, il rivenditore avrà il facile compito di informarti che il difetto non è coperto da garanzia in quanto esso fa parte della "normale usura" del pezzo. 
  1. Hai acquistato un'auto da un privato? Le norme del Codice del Consumo non si applicano alla vendita di auto usate tra persone fisiche. A tal fine si applicano le disposizioni del codice civile (art. 1490 e ss.). L'auto in vendita deve in ogni caso essere esente da vizi occulti e non è consentito nascondere circostanze pregiudizievoli all'acquisto, ad esempio che si tratta di un'auto danneggiata in un incidente. 
garanzia auto usate codice consumo


Acquisto auto usata da concessionario: come funziona la garanzia? 

Quando si acquista un'auto usata da un rivenditore, la garanzia è di 24 mesi. Questa è chiamata Garanzia legale abbreviata a 12 solo previo accordo delle parti e sua indicazione nel contratto di vendita. La garanzia delle auto usate del concessionario non può essere limitata o esclusa. 

Cosa devo fare per dare validità alla mia garanzia? Innanzitutto si presume che qualsiasi difetto che si manifesti entro sei mesi dall'acquisto esista già da quel momento in poi. Dalla sua scoperta, l'acquirente ha due mesi per denunciare il difetto al venditore. Quest'ultimo deve invece provare che il difetto non è colpa sua.  

La denuncia deve essere mandata con raccomandata a.r. alla concessionaria, deve essere provata la data di consegna dell’auto usata, allegando la copia del contratto oppure la data del passaggio di proprietà fatto al PRA. 

Assicurazione di garanzia auto usate privati: come funziona? 

Nel caso in cui l'acquisto di un'auto usata sia effettuato privatamente, la garanzia non è obbligatoria, ma lo diventa se interviene un mediatore, ad esempio un espositore presso la sua sede.  

In questo caso sarà quest'ultimo l'ente che offrirà la garanzia, anche se il passaggio di proprietà avviene tra privati.  

Qualora non sia presente un mediatore, per poter far valere le proprie ragioni si dovrà adire l’autorità giudiziaria citando il venditore per i vizi del mezzo.  

Vendita auto tra privati: ecco la guida definitiva

Garanzia auto usate: cosa succede se la vettura è molto vecchia? 

La garanzia sull'auto usata non scade se la vettura ha diversi anni. Anche per le auto di età superiore ai 10 anni è previsto un periodo di 12 mesi durante il quale il veicolo è in garanzia, sempre per i difetti di cui abbiamo parlato in precedenza. 

Garanzia veicoli usati: attenzione allo stato dell’auto! 

Presta particolare attenzione alle auto a chilometro zero, ovvero quelle immatricolate dai concessionari e rivendute a prezzi scontati che vengono utilizzate con garanzia del produttore. La garanzia del venditore è valida dalla data di consegna, non dalla registrazione.  

Quindi, se viene consegnato per conto del venditore dopo 2 mesi dalla prima registrazione, la garanzia della casa al cliente in questo caso è di 22 mesi (garanzia residua della casa), ma il venditore all'acquirente è di 24 mesi. 

Per i restanti due mesi il concessionario ne è l'unico responsabile, non potendosi sottrarre a tale obbligo. A meno che, ovviamente, non firmi un contratto con l'acquirente in questa materia. Questo perché un'auto a chilometro zero è un'auto usata a tutti gli effetti legali e quindi la garanzia può essere ridotta con il consenso dell'acquirente. 

Se il venditore dell’auto che stai acquistando non dovesse rilasciarti proprio un documento sullo stato dell’uso, richiedi almeno, al momento dell'acquisto dell’auto, un semplice certificato di conformità con l'indicazione delle informazioni più importanti sullo stato del veicolo.  

La legge tutela il consumatore da un venditore che è considerato un "esperto" e persegue l'obiettivo dell’“usato senza sorprese”. Si segnala, tra l'altro, che la manomissione del contachilometri, n che la manomissione del contachilometri, oltre che costituire motivo di vizio di garanzia di conformità, è anche una “pratica commerciale scorretta” punita dal Codice di Consumo. 

Se un caso viene portato all'Antitrust, può comportare pesanti misure amministrative nei confronti del venditore. 

Conclusione e consigli utili 

Acquistare una garanzia ti mette al riparo da problematiche future. Chi ha comprato una certificazione come quella da noi proposta, TiVale, si impegna ad andare dal dealer da cui ha acquistato l’auto per cui si ritrova ad avere a che fare con un vero professionista del settore. 

Se una macchina già possiede la nostra garanzia Tivale, il cliente si impegna a NON manomettere l’auto. Perché nel caso in cui dovesse farlo, la garanzia verrebbe annullata.  

Il dealer che ha ritirato la macchina con un certificato, avrà sicuramente effettuato interventi di manutenzione.  

Per non rischiare di incappare in problemi, abbiamo creato una guida che ti aiuterà a fare questo percorso senza sbagliare, affidandoti a chi è esperto del settore da più di 20 anni. Puoi scaricare la guida GRATUITAMENTE dal box in fondo all’articolo.  

Nel frattempo, facci sapere cosa pensi di questo articolo e scrivici le tue domande nei commenti. 


Ti potrebbe interessare anche

Acquistare auto con finanziamento a maxirata, è da evitare?


{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}